lunedì 2 agosto 2010

Quintana di Agosto 2010 - Le Pagelle

Luca Innocenzi: 9
Ha vinto meritatissimamente una Quintana. Come a Luglio, anche questa bruttissima a causa dei tanti infortuni. Caduta di stile con le provocazioni ai figuranti ammassati nei pressi del cassero. Il salto di qualità in pista c'è stato, ora ci si aspetta anche un po' più di stile. Bravo ma...

Massimo Gubbini: 8
L'unico che riesce a stare dietro a Innocenzi. Alla prima tornata spinge Evee come una Ferrari e ferma il cronometro a 51.5. Se avesse preso tre centri, avrebbe concluso la prima tornata in testa e magari la Giostra avrebbe preso un'altra piega. Ma i "se" non fanno la storia. Competitivo.

Luca Veneri: 7
Impreciso al bersaglio, non spinge Golden Open a velocità che gli possano permettere di impensierire Innocenzi. Sbiadito.

Willer Giacomoni: 4
Sant'Emidio ancora abocca asciutta. Il Faentino è lento, impreciso al bersaglio (erano anni che non si sentiva un sessanta), si infortuna. Trascurabile.

Francesco Scattolini: 0
Fa durare la quintana dei neroverdi appena 20 secondi, il tempo di assaltare il moro la prima volta, perdere la lancia e farsi male al polso. Zero punti.

Emanuele Capriotti: 0
Onore a chi ha deciso comunque di scendere in pista. Ma appassionato tifoso rossoazzurro - che conserva comunque un certo cinismo - avrei preferito un anno sabbatico per il Re. Zero punti.

Corteo e Musici: 3
Come detto a luglio, il corteo è indegno della manifestazione. Le chiarine col pistone sono un insulto alla tradizione quintanara, riflesso delle fissazioni sulle gare di sbandieratori e musici che fanno passare in secondo piano il corteo. Tristezza.

Ente Quintana: 5.5
Il 3 dato a Corteo e Musici influisce pesantemente su questo voto, salito sensibilmente rispetto a Luglio per due motivi. Il primo è che stavolta in campo non ci sono stati intoppi. Il secondo... merita un voto a parte. Mediocre.

Numero degli sbandieratori: 8
Il secondo motivo è la felicissima idea di ripristinare il numero di tutti gli sbandieratori prima della giostra: niente lunghe e noiose coreografie, tanto colore, e finalmente il poter rivedere qualche bella bomba volare in alto. Va notato che per è stata l'unica volta negli anni più recenti in cui il numero degli sbandieratori pre-gara non è stato accolto dalla solita (e sacrosanta) bordata di fischi. Bellissimo.

Tamburini del gruppo comunale: 2
Non ci siamo. Assolutamente, non ci siamo. Evidenti imprecisioni e indecisioni rovinano la chiusura del numero degli sbandieratori. I fischi sono tutti per loro. Danno.

Percorso: 3
Qui c'è qualcosa che non va. Tre cavalieri giostranti infortunati sono un indice che deve far preoccupare. Anche escludendo Capriotti (che pure viene da un periodo non proprio felice sotto il profilo della forma fisica), Scattolini e Giacomoni si sono fatti male. Le velocità sono salite: sarà il caso di pensarci? Pericolo.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Caro Giulio, simpatiche le tue pagelle, un po' imprecise e incomplete ma mi stupisce la tua valutazione nella pagella dei Tamburini comunali: i tamburini hanno sbagliato anche perchè gli sbandieratori hanno sbagliato! Il gruppo si è scoordinato e parte degli sbandieratori, in particolare l'ala sinistra, sono
arrivati in ritardo, di conswguenza è uscito un primo giro in più di passo.
Col giro in più un paio di tamburini non ci hanno capito nulla e non si sono
fermati subito al movimento successivo. Ovviamente quì mi sono'ncazzato anch'io me per dare un generico due al gruppo che porta l'unico vero passo della quintana, l'unico
(al limite siamo in due) che non sfila a mo' di gregge, quello che suona
più a lungo di tutti, con relativa stanchezza, ce ne passa...se uno da un
due è perchè non capisce nulla di Quintana!!! Te lo dice chi la fa da 24 anni!!!
La cosa che non sai, e si capisce dall' otto dato agli sbandieratori è
che il numero è stato improvvisato, arrangiato, modificato in corsa e i tamburini comunali sono stati chiamati a metterci le
pezze con una sola prova...perchè i fenomeni dei musici dei sestieri non
volevano farlo!!!
L'errore c'è stato e ce ne assumiamo PARTE delle colpe ma vedere che gli sbandieratori prendono un otto per aver fatto MALE quello che facevano abitualmente bene quindici anni fa...da veramente fastidio!
Che vuoi farci, siamo ad Ascoli dove chi parla per primo è notoriamente il
più ignorante, nel senso che ignora la realtà dei fatti!
Senza offesa con, puro spirito critico,Daniele

Giulio Petrucci aka "il Petrux" ha detto...

@Daniele: non mi offendo per niente, anzi: grazie delle precisazioni. Il fatto è che il numero degli sbandieratori era quello che ci voleva, quindi l'8 ci sta tutto. Non so chi abbia sbagliato in realtà, ma tutti hanno notato - magari ingannati dalla propria vista - che i tamburini hanno allungato.

La prossima volta comunque ci starò più attento.

Una nota (un po' acida): è vero, 15 anni fà il numero degli sbandieratori era fatto bene. Ma 15 anni fà, gli sbandieratori ascolani erano - appunto - gli sbandieratori ascolani. Credo che oggi il "focus" dell'attenzione dei sestieri sia concentrato sulle gare. Ma potrebbe essere una mia impressione.