lunedì 24 novembre 2008

La migliore offerta di lavoro possibile

Secondo un mio collega, quando la crisi economica si sarà manifestata in tutta la sua potenza rifiorirà il Cristianesimo. Secondo me - che sono meno devoto e più prosaico - rifiorirà il baratto. Il rifiorire di entrambe le cose, poi, sarebbe il massimo.

Sta di fatto che - Cristianesimo a parte - in tempi di moneta virtuale, di bancomat e carte di credito, di indebitamenti senza fine, di nuove forme di pagamento che tracciano ogni nostro singolo acquisto, di sistemi swift che inviano i nostri dati a governi di paesi stranieri, (e se non ci credete chiedete alla vostra banca chi legge i dati relativi ai vostri pagamenti transfrontalieri) un coraggioso imprenditore offre una fornitura vitalizia di Arance Rosse di Sicilia a chi realizzi un sito web per la sua azienda agricola. Se avessi le skill ed il tempo mi candiderei subito...

2 commenti:

Andrea Carbini ha detto...

Io mi auguro che in periodo di crisi fiorisca il superuomo nietzscheano

0disse0 ha detto...

io ho gia' adottato il baratto per molte cose, persino per il lavoro: un setup di un firewall per due chili di mele, un'installazione di windows 2008 su vmware per mezzo chilo di "affettati" assortiti all'auchan... e devo dire che mi trovo benissimo...