sabato 22 marzo 2008

Pasqua 2008

"Il punto di partenza di una storia è sempre un nome, e il suo sviluppo un intreccio di volti. [...] La storia è l'inseguirsi, l'incrociarsi, l'incontrarsi di nomi e volti [...] Eppure per capirla la storia non basta seguire la sequenza dei fatti: a volte bisogna zoommare, fermarsi, entrare dentro... ci sono dettagli che danno la chiave. [...] Ogni tempo, ogni luogo in fondo, chiede di essere conosciuto bene, di essere consumato dai nostri instancabili passi. Ci sono passi dell storia in cui crolla rovinosamente tutto, atri in cui si ricostruise lentamente e quasi non riesci a percepire quale sarà alla fine il risultato del tuo lavoro. Spesso questo costruire è una profezia comprensibile solo anni dopo, molti anni dopo. Di certo questo cosrtuire non può essere sempre e solo una risposta ma richiede talvolta di essere una proposta. [...] Una storia, qualsiasi storia, incomincia da un nome, è un intreccio di volti. Ma poi chiede che qualcuno la prenda per mano per portarla oltre.[...] Fa paura la storia che vivi, perchè sfugge alla tua fotografia. Voltati indietro solo per un attimo [...], lasciati spingere in alto da ciò che ti precede."
Queste parole mi risuonano dentro già da qualche giorno, nel cervello, ma soprattutto nel cuore. E' proprio così che mi piacerebbe vivere la mia vita. Chi mi conosce da vicino, chi conosce il mio mondo (perché ne fa parte) sa bene cosa intendo. E solo queste sono le parole - più significative di quanto possano apparire - che mi sento di scrivere per augurare a tutti una buona Pasqua!

1 commento:

Cletoana ha detto...

Imagino que esteja a ser uma páscoa chuvosa por aí mas por cá o sol radia bem bonito! Seja como o tempo for, uma feliz páscoa para ti!


I suppose that is being a rainy Easter there but here the sun radiates despite the cold wind! Whatever the weather is I wish you a happy Easter too!